MIELE

miele

Miele biologico

I nostri apicoltori ubicano gli apiari nelle zone particolarmente vocate poste ad una distanza sufficiente da qualsiasi fonte di produzione non agricola potenzialmente contaminante, quali centri urbani, autostrade, aree industriali, discariche e inceneritori di rifiuti. L’esperienza dei nostri apicoltori (che va dalla scelta dei materiali e delle attrezzature di lavoro alle fasi di smielatura e immagazzinaggio), il rispetto di un severo regolamento interno e di un disciplinare tecnico di produzione garantiscono elevati livelli di qualità della materia prima di base.

Più di 200 soci consorziati in un’unica cooperativa allevano le proprie api e smielano il prodotto delle api secondo le norme per le produzioni biologiche. Le materie prime così ottenute sono in seguito sottoposte ad un severo piano dei controlli analitici. Il miele subisce una minima lavorazione che prevede un riscaldamento blando che lascia inalterate le caratteristiche organolettiche del prodotto e una filtrazione per eliminare eventuali impurità presenti.

Gli apiari devono essere costituiti attraverso la divisione di colonie o l’acquisto di alveari o sciami provenienti da unità conformi al regolamento bio e gli apicoltori devono privilegiare l’utilizzo di api di razza europea.
Per la salvaguardia del patrimonio apistico (lotta contro le patologie) gli apicoltori utilizzano eclusivamente acidi organici e olii essenziali. Tutto il miele utilizzato come materia prima è NO OGM. La lavorazione del miele biologico segue regole specifiche a tutela della produzione BIO (schede di lavorazione vidimate, cicli specifici di lavaggio degli impianti). Il miele prodotto viene etichettato secondo regole specifiche.